Printed From:

GRIFFONIA: COS'È, BENEFICI E PROPRIETÀ

La Griffonia, o fagiolo africano, è un prezioso alleato per coloro che hanno difficoltà nel dormire e nel prendere sonno. Si tratta, infatti, di una pianta di origine africana i cui semi sono naturalmente ricchi di 5-idrossitriptofano, precursore diretto della serotonina (“l’ormone della felicità”), protagonista di alcune funzioni fisiologiche fondamentali come la regolazione dell’umore, del sonno e dell’appetito.

Grazie alle sue proprietà, la Griffonia è diffusa in numerosi integratori alimentari volti a conciliare il sonno e favorire il rilassamento. Scopriamo che cos’è la Griffonia e quali sono i suoi principali benefici.

COS'È E DOVE SI TROVA LA GRIFFONIA

La Griffonia, il cui nome scientifico è Griffonia simplicifolia, è un arbusto sempreverde appartenente alla famiglia delle Fabaceae, originario dell’Africa centro-occidentale - diffuso soprattutto in Ghana, Costa d’Avorio e Togo - e, per questo, conosciuto anche come fagiolo africano. È una pianta tropicale che può raggiungere fino a 3 metri di altezza e che presenta fiori dal colore verde e baccelli al cui interno sono contenuti dei semi dalle tonalità verdi-rossastre.

Nella medicina popolare africana, la Griffonia e le sue foglie venivano impiegate soprattutto per la corretta guarigione delle ferite, mentre il succo estratto dalla pianta veniva utilizzato per il trattamento dei disturbi renali. Infine, la corteccia era applicata come cerotto per lesioni leggere e non gravi. L’interesse per questa pianta è cresciuto per lo più a partire dagli anni ‘80 con gli studi riguardo al triptofano di cui la Griffonia è una fonte naturale.

Oggi la Griffonia è particolarmente apprezzata perché contiene al suo interno 5-idrossitriptofano, un derivato amminoacidico naturale che deve la sua fortuna al fatto di essere un precursore della serotonina, il neurotrasmettitore maggiormente coinvolto nella regolazione dell’umore, del sonno e dell’appetito.

LE PROPRIETÀ DELLA GRIFFONIA

Coloro che hanno difficoltà ad addormentarsi possono trovare in questa pianta una valida alleata. Infatti, le proprietà della Griffonia sono ascrivibili principalmente all’azione benefica che ha sui livelli di serotonina. Quest’ultima è un neurotrasmettitore sintetizzato dal nostro organismo a partire dal triptofano, aminoacido essenziale per il nostro organismo dal momento che il corpo umano non è capace di produrlo autonomamente e può essere assunto solo tramite l’alimentazione. Il 5-idrossitriptofano è un passaggio intermedio del processo di sintesi: dunque, assumendo la Griffonia è possibile aumentare in modo naturale i livelli di serotonina nell’organismo.

I fattori che possono influenzare il sonno in termini di quantità e qualità sono molteplici: possono essere elementi legati a tensioni emotive che causano preoccupazioni e stress oppure fattori ambientali come l’altitudine o il jet lag. L’effetto di stress e preoccupazioni quotidiani può essere particolarmente incisivo e determinare la comparsa di disturbi lievi del sonno quali difficoltà ad addormentarsi, reiterati risvegli durante la notte e, al risveglio, la sensazione di non aver riposato abbastanza.

Facendo uso di questo rimedio naturale in periodi specifici della propria vita, è possibile incrementare i livelli di serotonina, il cosiddetto ormone della felicità, beneficiandone a livello di problemi legati al sonno o a stress e aumentare la resistenza del corpo all’affaticamento.

I BENEFICI

Il nostro organismo può godere di numerosi benefici derivanti dai semi di Griffonia. In particolare:

  • Regola l’ umore: data la sua capacità di agire sui livelli di serotonina, la Griffonia può portare benefici al tono dell’umore, migliorando il benessere generale dell’organismo e offrendo effetti benefici sul proprio stato d’animo.
  • Inibisce l’appetito: la Griffonia si è rivelata particolarmente utile anche nel contrastare la cosiddetta “fame nervosa”, un desiderio incontenibile di cibo come risposta a qualche evento stressante. La serotonina presente, infatti, interviene controllando l’appetito e il comportamento alimentare, favorendo una minore assunzione di carboidrati a favore delle proteine;
  • Favorisce il sonno: la Griffonia, in quanto contenente l'aminoacido naturale precursore della serotonina, svolge un ruolo chiave per quanto riguarda la qualità del riposo, incrementando in particolare la cosiddetta fase Rem di sonno profondo. Come precursore della melatonina, la serotonina infatti regola i ritmi quotidiani dell’organismo e l’alternanza sonno-veglia.

In abbinamento ad uno stile di vita sano, la Griffonia può avere grandi benefici sull'intero organismo. Talvolta, può essere abbinata al magnesio o ad erbe rilassanti come la melissa per favorire il sonno e il rilassamento.

La Griffonia non è adatta per bambini e per adolescenti di età inferiore a 18 anni; inoltre, è sconsigliata in gravidanza e durante l’allattamento. Non ci sono specifiche controindicazioni date dall’uso della Griffonia se non per i soggetti con ipersensibilità nota alla pianta o ad uno dei suoi componenti.

GRIFFONIA E MELATONINA

Come affermato in precedenza, il 5-idrossitriptofano è un precursore della serotonina. Quest’ultima, a sua volta, è una precursore della melatonina, ormone secreto dall’epifisi, che regola il ciclo sonno-veglia. Infatti, se i livelli di melatonina sono bassi, è possibile che si verifichino episodi di difficoltà ad addormentarsi o di risvegli frequenti.

La produzione di melatonina avviene durante la notte come risposta del nostro organismo al calare del buio e viene inibita con la luce, dando così la possibilità al nostro organismo di mantenersi sveglio e in attività. La Griffonia, dunque, risulta particolarmente efficace per conciliare il sonno e gestire lo stress che, se presente ad alti livelli, può abbassare notevolmente il tasso di serotonina presente nel nostro organismo dando così origine a stati di affaticamento, di preoccupazioni e a disturbi del sonno.

La melatonina, ad esempio, può agire come regolarizzatore del sonno, riducendo il tempo necessario per l’addormentamento, soprattutto durante le giornate maggiormente stancanti. Inoltre, è particolarmente indicata per superare l’effetto del jet lag ed evitare di arrivare a destinazione stanchi e assonnati. La Griffonia è quindi indicata per aiutare a regolarizzare il ritmo circadiano - dal latino circa diem ossia “intorno al giorno” - che regola il nostro orologio biologico il cui periodo è di 24 ore.

LA GRIFFONIA NEGLI INTEGRATORI PER DORMIRE

Il sonno è una funzione essenziale per garantire il buon funzionamento di tutto l’organismo perché permette al corpo di recuperare l’energia fisica e psichica per svolgere le attività quotidiane. Grazie alle molteplici funzioni benefiche che il 5-idrossitriptofano è in grado di esercitare, gli estratti di Griffonia contenuti nei suoi semi sono molto diffusi in integratori alimentari la cui assunzione può essere utile a ristabilire il normale tono dell’umore, ad aiutare in caso di difficoltà a dormire e per tenere sotto controllo la fame da stress.

Bassi livelli di serotonina possono essere correlati a stati di nervosismo e di difficoltà a dormire: uniti ad uno stile di vita sano ed equilibrato, gli integratori per dormire a base di Griffonia possono promuovere un sonno salutare e il buon umore.